3 semplici soluzioni su come trasportare un frigorifero

3 semplici soluzioni su come trasportare un frigorifero

Uno degli imprevisti che potrebbe manifestarsi spesso nella vita quotidiana è il trasporto di elettrodomestici. Ad esempio il tuo frigorifero si rompe e ne hai bisogno di uno nuovo proprio ora, come trasportarlo?

La risposta a tale domanda potrebbe risultare complessa e poco pratica, per tale ragione ti mostrerò i migliori metodi su come trasportare un frigorifero.

Preparazione del frigorifero

Quando si vuole trasportare un elettrodomestico, in special modo un frigorifero, bisogna prestare attenzione a diversi fattori che potrebbero danneggiare l’integrità dell’oggetto. Per tale ragione, ti mostrerò come preparare il frigorifero per il trasporto.

Prima di ogni cosa, comincia svuotandolo: per quanto banale sia, lo spostamento del frigo con all’interno oggetti o cibarie potrebbe provocare gravi danni, per tale ragione è sempre meglio svuotarlo.

Dopo esserti assicurato che il frigo non abbia nulla al suo interno, puoi cominciare a rimuovere gli scaffali e gli eventuali cassetti. Adesso il frigo è quasi pronto, puoi finalmente staccare la spina.

Purtroppo capita spesso che il freezer agevoli la notevole formazione di ghiaccio sulle pareti. Prima di poterlo trasportare, devi assicurarti che sia totalmente privo di ghiaccio sulle pareti, per tale ragione dovrai sbrinare il frigorifero.

Come potrai ben notare, adesso il frigorifero è totalmente vuoto e nulla può intaccare la sua struttura. Adesso possiamo analizzare il passo successivo: come trasportare un frigorifero?

I migliori metodi per il trasporto di un frigorifero

Il trasporto di un frigorifero necessita di una certa attenzione affinché non cada a terra o sbatta contro le pareti, per questo motivo è necessario che tu trova un’apertura sufficiente (inizia misurando il frigorifero e poi anche le porte/porte-finestre, in genere sono le vie d’uscita migliori) affinché vi passi l’elettrodomestico.

Una volta fatto ciò, possiamo analizzare i tre migliori metodi per il trasporto di un frigorifero.

Il primo metodo, in genere quello più utilizzato poiché considerato il più sicuro ed affidabile, consiste nel noleggio di un camion. Per quale ragione noleggiare un camion? Senza dubbio saprai quanto possa essere fragile un frigorifero e che ogni impatto potrebbe anche romperne le componenti principali.

Tuttavia, non tutti sanno che, quando si deve trasportare un frigorifero, è necessario che sia posizionato in verticale e non in orizzontale. Ciò è dovuto alla presenza di diverse componenti sul retro del frigo, ognuna delle quali potrebbe facilmente rompersi a contatto con una superficie più dura (come quella del veicolo).

Attraverso l’utilizzo di un camion (o altro mezzo capace di effettuare il trasporto), sarà possibile trasportare senza difficoltà il frigorifero ovunque tu voglia, assicurandoti di aver preso le dovute precauzioni, ad esempio una corda o un nastro che eviti lo spostamento e/o la caduta dell’elettrodomestico, oppure che sbatta contro le varie superfici del veicolo.

Sono davvero tanti i metodi per evitare che subisca forti urti, solitamente si usa ricoprire la superficie del frigorifero con diversi strati di cartone, evitando che urti in maniera diretta, oppure ancora l’utilizzo di plastiche a bolle d’aria.

Il secondo metodo per il trasporto del frigorifero risulta più utile quando si tratta di brevi distanze, per lo più per spostarlo da un piano all’altro della casa oppure da una stanza all’altra. Questo metodo prevede l’utilizzo di un carrello (anche detto carrello saliscale) che agevoli lo spostamento dell’elettrodomestico.

Senza dubbio si tratta della soluzione più economica per le brevi distanze e ti permetterà di spostare senza difficoltà il tuo frigorifero.

L’ultimo metodo risulta essere molto ”fai da te”, infatti è modo di trasportare il frigorifero per medio-lunghe distanze attraverso l’utilizzo della propria automobile. Proprio così, questo genere di trasporto è molto economico, l’unica spesa sarà quella del carburante, ma devi prestare attenzione a diversi fattori, ad esempio il frigorifero non entrerà mai in verticale nella tua automobile.

Per tale ragione la domanda più ovvia è: come trasportare un frigorifero in orizzontale?

Il trasporto orizzontale del frigorifero non rappresenta un grosso problema se si presta attenzione: prima di tutto devi assicurarti che non poggi con il retro sulla superficie, dunque dovrai appoggiarlo in modo tale che sia il fianco del frigo a contatto con la vettura.

Dopo di ciò devi anche assicurarti che sia ben stabile e che non si muova durante il viaggio; potresti optare per dei ganci oppure per delle protezioni che lo rendano a prova di urto.

Facendo ciò ti assicurerai un trasporto pratico e molto economico.

Tuttavia ti ricordo che il frigorifero necessita di alcune ore di riposo dopo aver affrontato dei viaggi in posizione orizzontale. Non esiste un’attesa precisa, ma in genere viene consigliato di aspettare 24 ore dal trasporto prima di accenderlo di nuovo.