Come svitare filtro lavatrice indurito senza danneggiare la lavatrice

Come svitare filtro lavatrice indurito senza danneggiare la lavatrice

Il modo migliore per mantenere in vita a lungo un elettrodomestico è fare costante manutenzione e pulizia delle parti accessibili. Tenere lontano il calcare, l’accumulo dello sporco e igienizzare le macchine, consente agli elettrodomestici di lavorare mantenendo sane anche le componenti meccaniche. Non sempre, purtroppo, si riesce a mantenere questa metodicità di gestione. Anche il consumismo ha fatto la sua parte: la possibilità di sostituire senza grandi capitali un elettrodomestico, ci spinge ad averne poca cura. Eppure, se correttamente tenuti, gli elettrodomestici possono davvero durare molto a lungo.

Tra gli elettrodomestici più anziani a livello di servizio, vi è senza dubbio la lavatrice. Oltre alle varie procedure di igienizzazione e prevenzione del calcare, la pulizia del filtro è un’operazione da fare periodicamente.

Qui di seguito ti forniamo alcuni consigli utili su come mantenerlo pulito e come svitare filtro lavatrice indurito.

Cos’è il filtro e come pulirlo

La funzione del filtro è di bloccare eventuali residui solidi del lavaggio, per evitare che arrivino alla pompa e la danneggino. L’importanza di questa componente è, quindi, primaria ed indispensabile perché la lavatrice possa avere una lunga vita. Per far sì che il filtro funzioni correttamente sarebbe utile smontarlo e pulirlo periodicamente.

Pulire questa componente è molto semplice: ti basta posizionare uno straccio asciutto o una ciotola sotto al filtro prima di svitarlo per raccogliere l’acqua che sgorgherà. Una volta rimosso, dovrai solo togliere residui di tessuto e i pelucchi per poi sciacquarlo con acqua tiepida.

Cosa fare se il filtro non si svita?

Non sempre si riesce a fare manutenzione periodica sugli elettrodomestici e non è, quindi, così difficile che non si riesca a rimuovere il filtro perché indurito. Questo non deve limitarti e scoraggiarti: se bloccato, la sua rimozione diventa ancora più necessaria, ti basterà armarti di pazienza e seguire questi semplici consigli su come svitare il filtro lavatrice indurito.

Se non trovi il pezzo, ti basterà consultare il manuale d’istruzione e, semplicemente guardando l’immagine con la didascalia, lo individuerai subito ma, generalmente, è posto in basso a destra e nascosto da una mascherina. A questo punto dovrai ruotare la manopola in senso antiorario.

Se ti rendi conto che non si svita, come primo passaggio di consigliamo di prendere una pinza per avere una migliore presa sul pezzo e aiutarti e imprimere più forza. Se nemmeno la pinza sbloccherà il filtro indurito, è inutile fare forzature, rischi di spaccarlo o deformarlo aumentando il danno. Sei ora costretto a prende un cacciavite e svitare le viti presenti sulla mascherina a ridosso del pomello e coricare la lavatrice sul fianco sinistro. Posizionato l’elettrodomestico in questo modo, con la mano potrai accedere alla parte interna e sottostante per rimuovere il filtro dal fondo.

Anche questa operazione potrebbe richiedere un po’ di forza e devi essere sempre oculato per evitare di spaccare il blocco del filtro danneggiando la lavatrice o procurandoti dei tagli sulla mano. Una volta rimosso il filtro dovrai sganciare i tubi ad esso collegati che, generalmente, sono fissati all’elettrodomestico o con delle fascette di plastica o metallo. Quando tagli o sfili le fascette, devi fare molta attenzione a non bucare e danneggiare i tubi.

Ora dovrai sganciare i cavetti che tengono ancorato il blocco del filtro alla lavatrice. Questa operazione è più complessa e non indispensabile ma utile per avere poi più spazio di manovra. A questo punto hai completamente sganciato il filtro dalla pompa e, con il pezzo in mano, potrai agire per sbloccare il filtro indurito.

Sbloccare il filtro indurito

Finalmente hai estratto il corpo del filtro e potrai tentare di sbloccare la manopola. Come prima cosa ti consigliamo di controllare dal foro superiore se ci sono dei residui solidi che bloccano lo svitamento della manopola. Ti basterà inserire una pinza per afferrare ed estrarre i pezzettini solidi, a volte basta un bottone o una monetina per bloccare il tutto. Una volta estratto il corpo esterno vedrai che la manopola girerà senza problemi e potrai togliere il filtro.

Se, al contrario, non trovi alcun corpo estraneo dovrai procedere con una seconda operazione ancora più macchinosa. Dovrai prendere una rondella e posizionarla al lato opposto della manopola sulle due fessure in plastica, a questo punto fai ruotare la rondella come se dovessi svitare e agisci con forza per riuscire a sbloccare il filtro che, probabilmente, è solo indurito dal tempo e dalla scarsa manutenzione.